5 – CATARSINI E MASSAROSA

Alfredo Catarsini, amava molto la zona del lago di Massaciuccoli, i suoi chiari e le dolci colline che lo circondano che ha più e più volte dipinto, dai grandi dipinti degli anni 30/40, si veda lo sfondo del dipinto del 1940 Il grano della bonifica lucchese che raffigura la trebbiaura del grano in via di Montramito con i chiari del lago che si intravedono sullo sfondo e le colline in lontananza, fino alle piccole impressioni veloci degli anni 50/60, due delle quali sono esposte alla Brilla.

In archivio si conserva una foto che mostra un momento del Primo concorso di pittura estemporanea sul lago di Massaciuccoli nel 1958, il Premio Butterfly. In questa fotografia Catarsini è ripreso da dietro, intento a dare le ultime pennellate ad un dipinto quasi finito.

Inoltre a Massarosa viveva l’amico Virginio Bianchi, nato nello stesso anno di Catarsini e che aveva frequentato, come lui, il Regio Istituto di Belle Arti di Lucca. Bianchi è ricordato per avere disegnato il Manifesto del Carnevale di Viareggio del 1927. Catarsini e Bianchi rimasero amici fino alla morte di Bianchi avvenuta nel 1970. Si può senz’altro pensare che andavano a dipingere lungo le sponde del lago e nei canali insieme.

Da segnalare, infine, che proprio al Teatro Modernissimo di Massarosa Alfredo Catarsini partecipò alla sua ultima collettiva di pittura, nella primavera del 1992.